Noi umani abbiamo l’abitudine, notoriamente, di toccare i cani, anche cani che non conosciamo e che incontriamo per strada o con i quali non abbiamo un livello di conoscenza e relazione profonda. Nell’immagine di seguito è possibile vedere quali sono le zone di contatto più o meno gradite ai nostri amici, quali sono le regioni del corpo “calde” e quali quelle “fredde”.

Salta all’occhio la zona fredda, di fastidio massimo, che troviamo posizionata proprio sulla testa del cane. I cani che vivono insieme a noi hanno imparato, è proprio il caso di dirlo, a sopportare il contatto sulla testa, gli abbracci e tutte le smancerie che riserviamo loro. Tuttavia, e questo lo si può riscontrare soprattutto con i cani che non conosciamo bene, è sempre preferibile non toccare un cane sulla testa e prediligere un contatto lungo i fianchi o all’attaccatura della coda, ovviamente dopo che il cane ci ha dato il permesso di farlo. Ricordiamoci, inoltre, di tutelare i nostri cani dal contatto con gli estranei, soprattutto tenendo a mente questa immagine e ciò che al nostro cane piace o non piace ; )

Laura Ferrario – istruttore cinofilo

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Share on LinkedIn
Linkedin